La professione di Counselor in Italia

Scritto da il 03/06/2013 in Diventare counselor - 2 Commenti
Storia Counseling

Il numero e la professionalità dei Counselor in Italia sono in continua crescita. I loro interventi sono sempre più richiesti in diversi ambiti: organizzazione aziendale, mediazione familiare, orientamento lavorativo e molti altri ancora. Questo successo è legato a una consapevolezza sempre più diffusa del ruolo e dell’importante funzione che il Counseling può ricoprire nelle relazioni d’aiuto e nei progetti di crescita personale.

D’altra parte, la professione di Counselor, in Italia, è relativamente recente rispetto ad altri Paesi dove, invece, il Counseling ha una storia e un riconoscimento ben più consolidati. Negli Stati Uniti, dove una prima forma di Counseling è già attiva verso la fine dell’800, con i social workers, questa disciplina ha avuto una sua prima istituzionalizzazione tra gli anni ’30 e ’40 del Novecento, con i ricercatori universitari Rollo May e Carl Rogers.

Nel 1951 diventa un’associazione riconosciuta, con un proprio statuto autonomo, e prende il nome di Division of Counseling Psychology. Da quel momento il Counseling cerca delle proprie vie di sviluppo, allontanandosi da un approccio rigidamente psicologico e individuando percorsi originali di valorizzazione della persona.

In questa ricerca evolutiva, l’Italia ha dato un contributo importante fin dagli anni ’70, quando il Counseling ha acquisito, sotto la spinta delle nuove emergenze economiche e sociali, una sua prima dimensione autonoma e visibile. Dopo questa fase, legata perlopiù a esperienze di assistenza sociale e di supporto psicologico, il Counseling italiano vive un’importante stagione di passaggio negli anni ’90, quando vengono promosse le prime associazioni per la diffusione e la regolamentazione dell’attività. E’ a partire da questo periodo che il Counseling, in Italia, si allontana sempre più dalla matrice esclusivamente psicologica e si orienta verso un approccio sistemico e olistico, che considera la persona come intero di corpo, mente e spirito.

La nuova legge sulle libere professioni del 14 gennaio 2013 riconosce il diritto di ogni cittadino ad esercitare una professione in sintonia con i propri talenti e risorse; conferma, nello stesso tempo, l’esistenza di nuove professioni che affiancano le preesistenti in una logica di integrazione e completamento; si presenta, infine, come uno strumento a tutela dei clienti, che potranno scegliere a quale professionista rivolgersi valutandone competenze e profili.

Se vuoi altri consigli inserisci i tuoi dati qui

2 Commenti su "La professione di Counselor in Italia"

  1. federica 17/06/2013 alle 07:04 · Rispondi

    La qualita’ delle informazioni su questo sito è davvero alta. Ci sono un sacco di buone risorse qui. Di sicuro visitero’ il vostro blog di nuovo molto presto.

  2. Fania 18/03/2014 alle 22:44 · Rispondi

    Decisamente interessante,ho sempre avuto una certa inclinazione ed interesse per la psicologia fin da ragazza….ora avrei proprio voglia di rimettermi a studiare in questo campo.Per aiutare me stessa e poi gli altri ….grazie molto interessante il vostro sito

Trackbacks per questo articolo

  1. Il Counseling e la Relazione d’Aiuto | La Professione del Counselor
  2. Scuola di Counseling | Open Day Scuola di Counseling Cortivo

Lascia un commento

Certificazioni

L'istituto Cortivo ha sempre fatto della qualità un punto irrinunciabile della sua politica aziendale

I Partner Cortivo

L'istituto Cortivo ha attivato significative sinergie con partner importanti

Cortivo Baby Planet

Cortivo Baby Planet è un progetto sociale realizzato dall'Istituto Cortivo

Istituto Cortivo S.p.A. - via Padre E. Ramin, 1 - 35136 Padova - P.IVA 01921530281 - Copyright © 2017 Istituto Cortivo